giù

Derek Dickinson, 'Untitled' (2009)

Derek Dickinson, ‘Untitled’ (2009)

frugare nel vento
la prossimità delle parole,
e la lontananza inesausta
di sillabe morenti.

l’attitudine allo schianto
delle nubi, eterno sfiorare indistinto,
qualche silenzio rotto,
e qualcun altro rimandato, fino allo spasimo,
fino al congiungimento forzato,
la parola conficcata
giù, nel profondo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...