ovunque scorri

Andrew Salgado, 'Melancholia' (2011)

Andrew Salgado, ‘Melancholia’ (2011)

potrei perdermi
infilarmi dentro
sgusciare all’improvviso
arrivare dappertutto
annegare scompostamente
sul tuo petto imperlato
come un tumulto,
una rivoluzione dei sensi,
una geometria,
una preghiera inesaudita.

lingua che annaspa
bramosa congiura
impaziente immersione in te
– capovolgiti cuore
scorri dappertutto
inonda totalmente
il mio vuoto ribaltato.

*un ringraziamento a m.b. per la collaborazione nella scelta del titolo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...