fiori per tutti

Agostino Arrivabene, ‘Gestation of the powder’ (2012)

aspettate, là fuori!
sto per uscire, anche da me stesso,
con un mazzo di fiori recalcitranti
da portare, non so a chi,
forse a tutte le tombe non visitate,
alle ferite non perdonate
leggere come fossette sul mento,
ti penso ancora
è tale l’evidenza
mando baci con le mani
e rimango ancora in vita,
mio unico pensiero
arrendevole sbiadito.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...