la vana vita

Sangram Majumdar, ‘Abandoned Interior’ (2011)

la vita, così com’è,
rimanda da una pagina all’altra,
è una necessaria dilapidazione di incontri,
qualche lenzuolo confortevole, mediamente pietoso,
in estate come in autunno,
ricapitolando i giorni,
un appuntamento sempre rimandato,
poco elegiaco, lo ammetto,
perché gli occhi si aprono, e poi si chiudono,
come lettere dell’alfabeto,
tracce nei prati,
invocazioni al cielo,
diradare la mia presenza a tutto ciò,
anche le foglie
dovranno scendere
attraversare
collezionare pozzanghere,
ed esplodere come luce,
ad imitazione di me.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...