alfabeto (I)

Kazimir Severinovič Malevič, Quadrato nero (1915)

nessuna lettera è al suo posto,
se la bocca reclama
assedi floreali.

potrei capovolgere il senso,
e pronunciarti col tuo nome,
instancabile vertigine
arresa ad uno stelo.

funesto scrollarmi di dosso
l’imponderabile peso
della tua assenza.

Annunci

2 thoughts on “alfabeto (I)

  1. Bellissima, come uno scendere di scale per cadere in piscina a corpo morto nell’acqua che fresca sciocca la testa presa nel morso della presenza amorosa travestita d’assenza e viceversa.
    Vincenzo

    • sono davvero contento ti sia piaciuta, amico mio. l’ho rimaneggiata tante di quelle volte che alla fine avevo paura risultasse illeggibile. inoltre, l’ho pubblicata nella versione precedente, e modificata quando era già pubblicata. insomma, sto facendo parecchi casini in questi giorni. colpa del caldo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...